//
Il Natale è alle porte e, come tutti gli anni, le scadenze di dicembre si fanno impellenti anche per i datori di lavoro domestico.
La prima busta paga da pagare è quella della tredicesima, ricevuta verso la metà del mese e da retribuire entro la fine dell'anno.
Spesso, come per il calcolo del TFR, viene fatta un po' di confusione; Siamo infatti abituati a credere che la tredicesima sia semplicemente un'altra busta paga, con una retribuzione equivalente a quella di qualsiasi altro mese dell'anno ma, nel caso dei lavoratori conviventi, non è esattamente così.

Il CCNL dei lavoratori domestici infatti ci spiega che, per i lavoratori che vivono con i propri assistiti, bisogna inserire nel calcolo globale anche l'indennità di vitto e alloggio (200€ circa che varia in base al comune di residenza). Questo calcolo non può essere variato; non si può omettere l'indennità se il lavoratore non ha goduto delle ferie durante l'anno.

Essendo la tredicesima il frutto di un calcolo basato su vari fattori, non è soggetta a detrazioni inps!
Di fianco potrete vedere il calcolo che bisogna effettuare per arrivare alla cifra finale che troverete nella busta paga.
I nostri associati hanno già ricevuto tutti i calcoli durante questa settimana. Se avete dubbi o questioni in merito potete, come sempre, contattarci allo 051/323629. Ddomia vi augura buone feste!

La tredicesima, quanta confusione!

Il Natale è alle porte e, come tutti gli anni, le scadenze di dicembre si fanno impellenti anche per i datori di lavoro domestico.
La prima busta paga da pagare è quella della tredicesima, ricevuta verso la metà del mese e da retribuire entro la fine dell’anno.
Spesso, come per il calcolo del TFR, viene fatta un po’ di confusione; Siamo infatti abituati a credere che la tredicesima sia semplicemente un’altra busta paga, con una retribuzione equivalente a quella di qualsiasi altro mese dell’anno ma, nel caso dei lavoratori conviventi, non è esattamente così.

Il CCNL dei lavoratori domestici infatti ci spiega che, per i lavoratori che vivono con i propri assistiti, bisogna inserire nel calcolo globale anche l’indennità di vitto e alloggio (200€ circa che varia in base al comune di residenza). Questo calcolo non può essere variato; non si può omettere l’indennità se il lavoratore non ha goduto delle ferie durante l’anno.

Essendo la tredicesima il frutto di un calcolo basato su vari fattori, non è soggetta a detrazioni inps!

Di fianco potrete vedere il calcolo che bisogna effettuare per arrivare alla cifra finale che troverete nella busta paga.
I nostri associati hanno già ricevuto tutti i calcoli durante questa settimana. Se avete dubbi o questioni in merito potete, come sempre, contattarci allo 051/323629.

Ddomia vi augura buone feste!

left

no-repeat;center top;;

fadeInUp

tredicesima